.NewsTrue Stories

Torneremo ad abbracciarci

By 28 Aprile 2020 No Comments

Cara amica, caro amico,

come stai?

Noi fisicamente bene e pronti a ripartire, garantendo la sicurezza di chi lavora con noi.

Dall’inizio del lockdown, i reparti tecnico, creativo, commerciale e amministrativo stanno lavorando da casa, in smart working, con riunioni in modalità virtuale. La produzione è proseguita finché è stato consentito dai decreti del Governo.

Ora, in vista del 4 maggio, stiamo adattando i percorsi e i processi alle necessità di distanziamento sociale: abbiamo riorganizzato il magazzino per poter evadere in sicurezza gli ordini e le richieste, e ci prepariamo ad applicare tutte le necessarie procedure volte a garantire la sicurezza e la salute di tutti coloro che accedono in azienda. Dove possibile manterremo la modalità di lavoro da remoto per fare la nostra parte per il benessere collettivo.

Gli atleti e i Cinelli Ambassador stanno dando il loro personale contributo a progetti solidali, come Paola Gianotti che ha pedalato per 12 ore consecutive sui rulli per acquistare mascherine per gli ospedali. Insieme a Marta Castronuovo di Yoga-à-Porter abbiamo creato Cinelli Cares, le pillole video di yoga per l’allenamento domestico di chi va in bici. Organizziamo meetup e ride su Zwift per mantenere allenamento e spirito di community. Con gli amici di Becycling rientrati in Italia, ci siamo interrogati sul senso del viaggio in bicicletta in tempo di Covid, in una Cinelli Talk su Instagram. I nostri atleti di Team Colpack Ballan, Energy Team, Team LVF, G.S. Stabbia, Deka Riders, Falasca MG.K Vis Luxor, Team Cinelli Smith, Army of two, Lovelo Squadra donne, Team Jadan, Sportcomplex Breclav, Velo ibike, Rush Cycles, Black Sox Bicycle Club si allenano con serietà e impegno tra le mura domestiche, raccontandosi sui social.

Ci aspetta adesso la sfida più impegnativa: ripartire. Ma chi va in bici è abituato alle grandi sfide che necessitano di competenza, rinnovamento, lavoro di squadra, impegno, forza e sudore. Vogliamo stare vicino a chi pedala, ai nostri dealer, ai distributori, per ricominciare tutti insieme, per dare un contributo concreto allo sviluppo culturale e commerciale nostro, dei nostri partner e di tutto il settore.

Vogliamo farci promotori dell’uso della bicicletta come strumento principe del necessario distanziamento sociale per decongestionare la mobilità urbana: la bicicletta è una scelta individuale per il bene collettivo. Vogliamo dialogare con gli altri attori del comparto e partecipare ai tavoli di discussione, per dare un forte e deciso nuovo impulso alla bike industry. Vogliamo promuovere gli incentivi all’acquisto della bicicletta e all’uso delle due ruote come strumento di prevenzione. Vogliamo sostenere i nostri partner e Ambassador nelle campagne di sensibilizzazione per la sicurezza sulla strada e per la riduzione dell’iva sulle biciclette. Vogliamo partecipare alla costruzione di modelli sostenibili di rinnovamento che evidenzino i benefici delle due ruote dal punto di vista economico, ecologico, sanitario. Vogliamo promuovere il cicloturismo di prossimità come motore di rinascita del territorio.

Abbiamo bisogno di immaginare nuove maniere di vivere e convivere. E di lavorare. Stiamo ripensando con nuova linfa creativa ai modelli di lavoro che prima funzionavano ma ora non sono più adeguati: dobbiamo trasferire subito nel quotidiano ciò che abbiamo imparato in questi mesi, dimostrando la nostra resilienza ed intelligenza nell’intessere relazioni e costruire nuove economie.

Il lockdown ci ha indicato la possibilità di sfruttare appieno le tecnologie digitali di comunicazione, aprendo spazio al confronto immediato, abolendo i tempi morti, mostrandoci agli altri anche nella nostra quotidianità privata. L’invito è a tenerci stretta questa guadagnata vicinanza dettata paradossalmente dalla necessaria distanza, per lavorare meglio insieme e dialogare in maniera nuova, empatica ed efficace, creando una potente connessione umana e professionale.

Torneranno i grandi eventi ciclistici, ché le bici devono correre. E noi ci saremo.
Nel frattempo, torniamo insieme in pista.

A presto!

Antonio Colombo e il Team Cinelli